sabato, Giugno 25, 2022
CONFEDERAZIONE ITALIANA DELLA DANZA (ConfederDanza - CID) - Unione di Arte, Cultura, Sport, Spettacolo, Salute e Tempo Libero - Associata all'International Dance Council (CID-UNESCO)
Home Blog

UPDATING… Sito in allestimento

0

Stiamo lavorando per offrire la nuova versione del sito CID, che sarà pienamente disponibile nei prossimi giorni con una grafica completamente rinnovata, maggiori funzionalità e una nuova procedura per aderire alla ConfederDanza.

Grazie per la pazienza.

ConfederDanza per il sostegno e lo sviluppo di ogni forma di danza

MEMBERSHIP CONFIRMATION

La Confederazione Italiana della Danza è associata al CID-UNESCO, il Consiglio Internazionale della Danza che opera sotto l’egida dell’ONU.

Nata come libera unione e comunità di appassionati, sostenitori e professionisti (ballerini-e, insegnanti, coreografi-e, centri e scuole di danza, gruppi, compagnie, crew, associazioni, attività di arti tersicoree in genere…), si dedica al sostegno e allo sviluppo di tutte le forme di ballo e danza in Italia.

Fondata esclusivamente sul volontariato sociale e sulla libera e gratuita adesione per finalità di interesse pubblico, Confederdanza è un nuovo soggetto, diverso per natura e finalità da quelli già operanti. Costituisce un’alleanza che ha per scopo la collaborazione solidale e l’affiancamento attivo a tutte le scuole, alle organizzazioni e alle realtà di danza esistenti in campo nazionale, senza alcun ruolo concorrenziale, di sovrapposizione o lucrativo. CID è nata per affermare una Rete Nazionale, finalmente coordinata e altamente rappresentativa per il riconoscimento di tutte le figure che necessitano di attenzione, assistenza, tutela e riconoscimento pubblico, sociale e professionale.
Questa idea nasce dal bisogno di riunire tutta la danza nazionale e dalla volontà di creare un movimento in grado di promuovere, sostenere, sviluppare e rappresentare tutto il sistema italiano della danza, così variegato in tanti settori, diversi livelli, tipologie e stili. Formiano con alto spirito di servizio un fronte unico per tutti gli ambiti – artistici, culturali, educativi, di animazione e benessere sociale, di spettacolo, sport e salute – perché tutti devono godere del giusto rispetto, di norme, di agevolazioni e di riconoscimenti pubblici, generali e specifici a sostegno per qualunque genere e per tutte le persone che praticano il ballo e la danza

Diventa membro CID

Vedi anche la pagina “Chi siamo

AZIONI CID. Incontri alla Camera e al Senato

0
IDEALI E DIRITTI COMUNI, qualunque sia la tua danza.
Tra arte, cultura, storia, tradizione, festa, gioco, divertimento, spettacolo, bellezza, armonia, emozione, sentimento, unione, pace, libertà, passione, performance, tecnica, ritmo, movimento, sport, salute, equilibrio, leggerezza, immaginazione, comunicazione… 
Proponiamo qui i motivi di base che hanno portato alla costituzione di questa unione e rete sociale – la ConfederDanza, che coinvolge tutti i settori tersicorei, senza alcuna preclusione – ripercorrendo alcune delle tappe e azioni già intraprese, fino ai documenti e alle istanze presentate alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica, durante gli importanti incontri a Montecitorio (2 marzo 2022) e a Palazzo Madama (13 aprile 2022) in rappresentanza degli insegnanti, delle scuole di danza, delle migliaia di associazioni e centri di formazione artistica aderenti CID.

TUTELA INSEGNANTI E SCUOLE DI BALLO E DANZA

La Confederazione Italiana della Danza (CID) si è unita alle iniziative del Comitato ARSitalia (da tempo impegnato a favore delle categorie di lavoratori dello spettacolo dal vivo: vedi l’obiettiva, dettagliata e ancora attuale analisi di base sintetizzata da Oscar Bonavena a metà 2020, i cui temi sono esposti in maniera chiara e lucida, senza inutili enfasi ed esagerazioni nel riferire la portata dei problemi) e di altre associazioni in campo per mettere a fuoco e segnalare le problematiche del settore danza.
La prima azione di CID è stata quella di aggregare associazioni ed enti nazionali che affiliano e riuniscono sodalizi, scuole danza, compagnie artistiche e altri operatori con grande seguito di insegnanti e relativi allievi, coreografi e ballerini, organizzatori e produttori di eventi e spettacoli. Questa unione ha già messo insieme una grande ed eterogenea comunità che promuove un vero e proprio movimento di base – radicato in tutto il territorio italiano – con la volontà di farsi ascoltare e rappresentare (in primo luogo, ma non solo) gli interessi professionali dei maestri e delle scuole di danza, valorizzando il ruolo della formazione privata in tutti i settori del ballo e della danza, al fine di richiedere e ottenere una RIFORMA COMPLESSIVA DI TUTTO IL COMPARTO.
In particolare, tra gli obiettivi condivisi dai promotori della ConfederDanza CID, su cui convergono importanti associazioni nazionali ed enti a cui sono associati migliaia di insegnanti, professionisti della danza e praticanti amatoriali:
  • riordino e regolamentazione dell’intero comparto con l’istituzione degli status di Scuola di Danza Privata Riconosciuta e Centro Formazione Danza Parificato, quale opzione facoltativa e non obbligatoria;
  • estensione delle agevolazioni fiscali (finora riservate alle sole associazioni sportive) alle scuole di danza private, con lo studio di una nuova normativa per tutto il comparto e la costituzione di un Registro delle Scuole di danza e di formazione artistica;
  • definizione e regolamentazione della figura del Maestro di Danza, con la possibilità di pieno riconoscimento anche ai fini previdenziali, quale strumento di elevazione e specializzazione professionale in aggiunta al libero e diffuso insegnamento artistico e amatoriale;
  • valutazione dei dati di settore provenienti da un serio censimento statistico, sociale ed economico, che fornisca una reale mappatura di tutte le attività direttamente correlate al mondo della danza, in modo da commisurare ogni misura sulla base di analisi effettivamente comprovate;
  • organizzazione degli stati generali della danza, proposta già avanzata al presidente della VII Commissione Cultura del Senato e accolta con favore.

CID afferma inoltre alcuni punti di principio su cui basa la propria identità e ogni iniziativa:

LA DANZA È UNA SOLA: tra le idee fondanti di CID c’è quella della pari dignità tra tutte le forme di ballo, comunque praticate e finalizzate. Le varietà di tipologie, stili e modalità, amatoriali e professionali – ad esempio negli ambiti di arte, cultura, spettacolo, educazione, sport, salute e divertimento – rappresentano – tutte insieme, pur su diversi  livelli – un unico grande patrimonio culturale, ricco e complesso, a disposizione dell’umanità. Da qui nessuna preclusione, discriminazione o intolleranza.

SERVE UN FRONTE COMUNE DELLA DANZA, unico e basato su un movimento indipendente, disinteressato, senza ulteriori divisioni, fini speculativi di parte e – aspetto molto importante – senza alcun onere o nuovo costo per ballerini/e e insegnanti. La ConfederDanza nasce appunto sotto forma di libera unione – fondata su adesioni spontanee e gratuite – con la volontà precisa di affiancare ed essere di aiuto (senza alcun ruolo di concorrenza o sovrapposizione con le organizzazioni già attive), fornendo consulenza, supporto e visibilità per le iniziative di tutte le realtà esistenti, di chiunque operi nel settore (in maniera individuale oppure organizzata) e aderisca a CID.

 

Il 2 marzo 2022 una delegazione ConfederDanza CID ha ulteriormente testimoniato i problemi del settore Danza e la necessità di una riforma quadro, complessiva per tutte le realtà diffuse o perlomeno del varo dei Decreti Attuativi della 175/2017. Questo durante un primo incontro nella sede della VII Commissione Cultura della Camera dei Deputati per rappresentare l’importante realtà dei centri di formazione e delle scuole di danza private, la richiesta di integrazione del Tavolo Permanente della Danza (recentemente nominato dal ministro Franceschini e in prima battuta composto solo da esponenti di enti, fondazioni e istituzioni che già godono di ampi riconoscimenti e di notevoli sovvenzioni pubbliche) e attivazione di Tavoli tecnici per discutere le proposte della nostra Confederazione a tutela di chi lavora nel settore tersicoreo e per evitare che si perda il grande potenziale sociale e culturale, in termini di capacità aggregativa e di dimostrata grande creatività e produzione artistica. Qui di seguito il link alla parte generale di tutta la documentazione presentata e il successivo decreto di allargamento del Tavolo Permanente della Danza, che dimostra il recepimento delle istanze presentate da più parti e in modo convinto dai nostri rappresentanti.

 

Il 13 aprile 2022 si è svolto un incontro di approfondimento a Palazzo Madama, presso l’omologa 7a Commissione Cultura del Senato della Repubblica, in cui le proposte di interventi legislativi fattibili, come suggerisce ConfederDanza CID, sono state presentate e avanzate in modo organico, per intercettare la concreta possibilità di avviare un iter parlamentare in cui si tenga conto della realtà territoriale e professionale delle scuole di danza private. Pur comprendendo la delicatezza dell’attuale situazione politica, nazionale e internazionale, CID ha depositato un proprio documento in cui è stato:
1) sottolineato il bisogno di provvedimenti rapidi e richiesto l’urgenza di ulteriori segnali positivi da parte del Governo;
2) proposto un pubblico censimento nazionale per l’assunzione scientifica dei dati socioeconomici del settore, finora non stimati;
3) proposto l’affiancamento governativo e parlamentare all’iniziativa CID di organizzare un importante meeting nazionale, per riunire in diverse giornate gli stati generali della danza;
4) candidato un gruppo competente di consulenti ed esperti CID di chiara fama per collaborare, anche informalmente, alla definizione di linee guida e alla stesura di nuove ipotesi e disegni legislativi.

La ConfederDanza, infatti, può e vuole certamente dare una grande mano di aiuto e piena collaborazione con tutti i soggetti interessati e con i Decisori politici. Per questo importante impegno, ci basiamo appunto sul largo consenso che converge sul movimento, sulla competenza dei singoli esperti CID, degli enti e delle associazioni nazionali di professionisti e amatori aderenti alla nostra unione e rete sociale.

Nei prossimi aggiornamenti potremo dettagliare le azioni e i passaggi successivi.

Diventa membro CID

 


Informazioni sulle nuove misure per i lavoratori dello spettacolo introdotte dal decreto legge 73 del 25 maggio 2021, convertito con modificazioni dalla legge 23 luglio 2021 n.106.
– scarica il documento


Documento di Michele Oscar Bonavena sull’erogazione del contributo di 10 milioni alle scuole di danza private stanziato dal MiBACT con il DM 487 del 29/10/2020
– scarica il documento
– vai al link del MiBACT


 

Confederdanza, tutela per chi lavora nel mondo del ballo

ARTE, CULTURA, SPETTACOLO, SPORT, SALUTE E TEMPO LIBERO

La Confederazione Italiana della Danza, associata al CID-UNESCO, il Consiglio Internazionale della Danza che opera a livello mondiale sotto l’egida dell’ONU:

  • è costituita come libera unione e comunità di appassionati, sostenitori e professionisti, ballerini, insegnanti e coreografi, centri e scuole di danza, gruppi, compagnie, crew, associazioni, operatori e appassionati di attività di arti tersicoree in genere.
  • chiunque può far parte di questa comunità: aderire è assolutamente gratuito per tutti, non è richiesta alcuna quota di iscrizione, affiliazione o tesseramento obbligatorio: questo perché crediamo nella libertà di danzare e nel diritto di amare qualunque forma di ballo, senza divisioni, senza imposizioni, obblighi, divieti o censure.

In alto l’attestato di appartenenza al Consiglio Internazionale della Danza (UNESCO); in basso il fac-simile dell’attestato rilasciato a tutti gli aderenti della Confederazione Italiana della Danza

Patrocinio per eventi di danza. CID sostiene gli organizzatori

0

In considerazione delle particolari finalità sociali e aggregative, culturali e/o sportive, gli organizzatori di manifestazioni di ballo e danza possono ricevere aiuti e supporto da parte di enti pubblici e privati. Insieme a contributi finanziari e sponsorizzazioni è importante anche il patrocinio, che rappresenta una forma simbolica di approvazione, adesione e sostegno morale all’iniziativa cui viene concesso l’utilizzo del logo.

IL PATROCINIO DA PARTE DI ENTE PUBBLICO, Comune, Provincia, Regione può essere a titolo gratuito oppure rilasciato insieme ad un contributo elargito per iniziative esemplari che si svolgono nel proprio territorio e interessino la comunità locale. Per manifestazioni di grande respiro e valore sociale è possibile ottenere anche patrocini di più alto livello, fino all’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Ad esempio, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e i Ministri senza portafoglio possono aderire ad iniziative di alto rilievo culturale, sociale, scientifico, artistico, storico, sportivo attraverso varie forme. La Presidenza del Consiglio dei Ministri concede il patrocinio ad una singola iniziativa, che non può essere accordato in via permanente e più di una volta al medesimo richiedente.

ATTENZIONE: c’è da ricordare che la concessione del patrocinio non dà il diritto automatico ad utilizzare il logo dell’Istituzione che lo ha concesso: il suo utilizzo deve essere sempre esplicitamente richiesto e appositamente autorizzato nei modi e limiti in cui è permesso dai regolamenti. In generale, in caso di autorizzazione, non è possibile modificare le proporzioni, i colori e i caratteri delle diciture; sono inoltre da osservare le norme che vietano l’accostamento con marchi pubblicitari e il posizionamento gerarchico da rispettare per i loghi di diverse istituzioni ed enti pubblici.

PATROCINIO GRATUITO. Per iniziative di vario genere, quali concorsi, rassegne, gare, stages, spettacoli o altre manifestazioni in grado di coinvolgere la collettività o di promuovere il territorio locale – ad esempio con l’arrivo di partecipanti all’evento da altre province, regioni o stati esteri – è possibile chiedere innanzitutto il patrocinio gratuito da parte del Comune, che può essere rilasciato a varie condizioni (solitamente sono escluse le attività di tipo evidentemente commerciale: spesso anche per finalità sociali, culturali o scientifiche è richiesta l’assoluta gratuità o comunque la mancanza di scopi di lucro). Domandare il patrocinio non costa nulla ed è buona norma richiedere la forma gratuita in subordine alla concessione di un supporto economico o materiale finalizzato alla realizzazione del progetto (in questo caso si tratta di “patrocinio oneroso”). In genere la concessione del patrocinio non comporta però l’assunzione di spese o la concessione di contributi finanziari da parte del Comune: ciò non esclude il rilascio di ulteriori autorizzazioni, come l’utilizzo di strutture comunali, la gratuità dell’occupazione di suolo pubblico o delle affissioni, giusto per fare qualche esempio.

IMPORTANTE: la domanda dovrà essere tempestivamente indirizzata al Sindaco e firmata dal legale rappresentante dell’associazione o del comitato che organizza, presentando anche il sodalizio, la manifestazione, i suoi scopi sociali e il “ritorno” a favore del territorio e della popolazione. In genere non ci sono problemi per il patrocinio ad associazioni ed enti senza fini di lucro, così come a soggetti pubblici che realizzano attività di interesse per gli abitanti del luogo, oppure a persone fisiche e giuridiche per eventi a carattere divulgativo.

Oltre a richiedere il patrocinio alle istituzioni pubbliche è opportuno affiancare l’iniziativa anche da altri soggetti senza scopo di lucro, che possano maggiormente avvalorare l’importanza dell’iniziativa e, in generale, il possibile interesse da parte di un pubblico ancora più vasto.

PATROCINIO CONFEDERDANZA. Tutte le associazioni e gli organizzatori che realizzato eventi di danza – a livello artistico, culturale, di spettacolo, sportivo o altra finalità – possono richiedere con semplice email a cid@confederazioneitalianadanza.org anche la concessione di patrocinio gratuito CID. Alla domanda è bene allegare tutte le informazioni possibili sul programma, locandine provvisorie, indirizzi di siti web, contatti, ecc… In caso di concessione si può utilizzare il logotipo della Confederazione Italiana della Danza, che riporta il logo CID-Unesco, utile anche per supportare la richiesta di ulteriori patrocini di Istituzioni e altri Enti pubblici, privati, culturali, sportivi, ecc… Il patrocinio CID si accompagna sempre all’inserimento nel calendario delle attività e nell’agenda degli appuntamenti, insieme alla pubblicazione di articoli informativi e servizi dedicati sul nostro portale web, in modo da veicolare maggiormente la notizia nel network di aderenti e di persone che seguono Confederdanza.it e aumentare la platea dei possibili interessati e partecipanti.

Continuano i lavori del Tavolo Permanente per la Danza

La prima riunione convocata dal Ministero per la Cultura si è svolta giovedì 12 maggio 2022. Successivamente il tavolo si è incontrato il 6 e 7 giugno con due sessioni e commissioni separate, sui temi della “produzione” (riunione online, anche sui criteri relativi all’assegnazione dei finanziamenti pubblici) e della “formazione” (incontro in presenza, per iniziare a discutere sul riconoscimento dei titoli professionali agli insegnanti di danza).

Nel suo intervento del 12 maggio Renato Greco ha sottolineato come la danza italiana abbia necessità di regole e riconoscimenti, con particolare attenzione a insegnanti, scuole di danza, compagnie e teatri privati.

Convocato quale presidente dell’associazione EDU (European Dance Union), il maestro ha inoltre comunicato la nascita della Confederdanza, un’alleanza che riunisce un gran numero di importanti personalità e consociazioni nazionali, ma soprattutto delle migliaia di scuole e di insegnanti che fanno capo agli enti che aderiscono alla Confederazione Italiana della Danza (CID).

Tra i componenti del Tavolo Permanente della Danza anche l’etoile Roberto Bolle

Nel documento inviato agli atti del Tavolo Permanente della Danza – i cui componenti sono stati nominati con decreto del ministro Dario Franceschini – viene ribadita, a firma del presidente Greco, l’insostenibile precarietà della più diffusa realtà, quella dei piccoli centri danza presenti in tutto il Paese, che coinvolgono direttamente una platea molto più vasta di addetti, di appassionati di tutti i ceti sociali e di indotto.

Di seguito uno stralcio del testo.

In realtà il nostro è un mondo molto articolato, che per questo ha soprattutto bisogno di essere conosciuto e di essere compreso nella sua complessità. Ne ha bisogno la Danza e ne hanno bisogno i Decisori Politici, perché i numeri di cui spesso si parla non sono affatto certificati e di base. Per comprenderne a fondo la portata socioeconomica servirebbe in via preliminare quel CENSIMENTO NAZIONALE che EDU, insieme a Confederdanza, ha già proposto nei suoi incontri alla Camera e al Senato. È assolutamente necessaria una seria indagine statistica, che censisca e dimostri l’entità di tutto il movimento sul territorio, identificandone le particolari peculiarità, i soggetti coinvolti con rispettivi ruoli, altrimenti si rischia di discutere senza avere una completa cognizione di causa.

Il mio obiettivo, condiviso da tutte le organizzazioni aderenti alla Confederdanza, è di stimolare l’approfondimento su questi temi, di essere d’aiuto e al fianco degli Organi Governativi per rivalutare e riconfigurare questo comparto artistico e culturale, amatoriale e professionale, nella sua interezza e non più in modo disarticolato, settoriale e non equilibrato. In particolare per tutti gli aspetti legati al lavoro, al trattamento fiscale delle attività e alla formazione professionale.

Renato Greco
Renato Greco

Personalmente sono qui per dare ogni possibile contributo, consiglio o semplice suggerimento affinché tutti i settori della Danza possano avere i giusti riconoscimenti, soprattutto per chi lavora professionalmente (grazie a competenze maturate con sacrificio), per tutte quelle scuole di danza, teatri e compagnie private che non possono continuare ad essere ingiustamente trascurate, perché rappresentano la porzione più consistente del comparto Danza. Quella che fa capo a decine di migliaia di scuole di danza private, maestri, associazioni e compagnie che raramente hanno modo di garantire la sopravvivenza delle proprie attività e un reddito per ballerini-e, insegnanti, coreografi e altri operatori che vi si dedicano quotidianamente in modo professionale.

Ciò accade nonostante sia proprio questo gran numero di addetti a portare avanti la più considerevole e diffusa mole di attività creativa e operativa: non solo in termini di massa, quantitativi, ma anche di qualità, permettendo la crescita di tanti talenti, l’impiego di figure specialistiche (che altrimenti non possono trovare spazio nel chiuso e ristretto mondo della danza istituzionale e d’élite) e la produzione di un enorme flusso culturale e aggregativo. L’universo della danza comprende appunto tante realtà, anche molto diverse tra loro – per origine, evoluzione e singolarità – tutte però riconducibili ad un mondo che riesce a mettere positivamente insieme arte, spettacolo, innovazione e sviluppo culturale, pratica motoria, salute e aggregazione sociale di massa.

Ritengo importante ribadire che se lo Sport gode di particolari attenzioni e agevolazioni, anche la Danza deve poterle ottenere. Senza però doversi assoggettare e/o conformare obbligatoriamente al mondo dello Sport. Per meglio chiarire: la Danza può essere anche sportiva, per chi sceglie questo particolare modo di praticarla, ma in generale non può essere imbrigliata e regolamentata con gli stessi parametri. La Danza e tutte le sue figure necessitano di tutela e, finalmente, di norme indipendenti e appropriate che ne facilitino la pratica e lo sviluppo, che evitino posizioni di dominanza e facili speculazioni basate sulla non conoscenza della materia.

Tra le varie difficoltà e richieste di intervento, già espresse da diverse voci, vorrei che l’attenzione venisse posta soprattutto sul bisogno di un profondo cambiamento nell’approccio. Ritengo, cioè, che lo Stato debba fare la sua parte con una prossima RIFORMA QUADRO, innovativa e risolutiva, affinché tutto il mondo tersicoreo possa finalmente ottenere un suo complessivo riconoscimento e il giusto ordinamento, dalle istituzioni più storiche e blasonate alle libere iniziative spontanee, individuali e collettive, che riescono a coprire l’immenso fabbisogno di benessere culturale e sociale in tutto il territorio nazionale, in ogni fascia di età e di popolazione, anche laddove esistono condizioni di disagio.

In definitiva, anche per il generale interesse pubblico, servono analisi sui dati oggettivi e una legislazione organica e strutturale, mirata anche alle opportunità per i giovani, alla definizione professionale della figura dell’insegnante di danza con relativo inquadramento lavorativo e riconoscimento giuridico, alla parificazione e possibilità di certificazione delle professionalità con i percorsi dell’istruzione pubblica e della formazione professionale riconosciuta, alla certificazione dei titoli professionali e di merito, all’eliminazione delle disparità di trattamento e considerazione tra i diversi settori e in condizioni di uguaglianza e pari opportunità per le iniziative private che rispondono a criteri di qualità e di servizio sociale.

L’auspicio è che grazie al Tavolo Permanente per la Danza si possano comprendere, sostenere e valorizzare aspetti quali promozione, divulgazione, produzione, trasferimento culturale, formazione e avviamento professionale, per favorire indistintamente tutti i soggetti, siano essi pubblici, associativi o privati, che assicurino attività di interesse sociale. Importante sarà anche non disattendere la possibilità di poter collaborare alla stesura definitiva dei Decreti Attuativi della 175/2017 per la parte riguardante la Danza.

Così come sarà necessaria una rivisitazione del Regolamento di cui al Decreto Ministeriale 27/07/2017 (finanziamenti FUS), in quanto nella sua applicazione risultano penalizzate le libere attività della danza italiana, pure di qualità, a favore di pochi e ben identificati soggetti. Ritengo infatti URGENTE considerare interventi a reale sostegno per la diffusione delle attività culturali della danza, senza il condizionamento di criteri e paletti non perfettamente trasparenti e non aderenti a logiche di reale supporto, con stanziamenti insufficienti, discontinui e distribuiti in maniera non equilibrata.

Per quanto riguarda i Progetti Speciali – che servono anche ad incrementare e promuovere la produzione e la divulgazione – c’è da notare come per la danza sia stata inoltre povera, precaria e non proprio bilanciata la distribuzione nell’ultimo triennio:

  • 2020: 1 solo progetto presentato e beneficiario di un importo pari a 215 mila euro
  • 2021: 4 soggetti finanziati (su 32 istanze), sul totale di 300mila euro ben 160mila allo stesso soggetto del 2020
  • 2022: 9 soggetti approvati (28 domande), per un totale di 250mila euro disponibili (di 60mila ad un singolo progetto).”

 



(7 maggio 2022)
Tra le nuove nomine anche i rappresentanti di ARSitalia e EDU-Italia, come richiesto da ConfederDanza CID nell’incontro del 2 marzo con la presidenza della VII Commissione Cultura della Camera dei Deputati

Con il decreto ministeriale n° 111 del 18 marzo 2022 il ministro Dario Franceschini ha accolto le richieste di allargamento del Tavolo Permanente per la Danza, nominato – quale organo consultivo della Direzione generale Spettacolo del MiC sulla scia delle dichiarazioni dell’étoile Roberto Bolle circa le difficoltà che attraversa il settore, decisamente in grave crisi a seguito del periodo pandemico.

In realtà l’ampia compagine designata a gennaio “con il compito di approfondire le tematiche e le problematiche della danza in Italia e per formulare proposte in materia” rifletteva una visione d’élite, incentrata soprattutto su istituzioni pubbliche e fondazioni lirico-sinfoniche. Da qui le varie istanze e petizioni provenienti da varie associazioni in rappresentanza del mondo degli insegnanti e delle scuole di danza private, tra cui le richieste della Confederazione Italiana della Danza (CID) in accordo con il comitato ARSitalia (presieduto da Mimmo Del Prete) e la sezione italiana dell’European Dance Union (presidente Renato Greco).

LE PRIME NOMINE. Dell’organismo, presieduto da Roberto Giovanardi, fanno parte: il Direttore generale Spettacolo; il Presidente dell’Associazione Nazionale Fondazioni Lirico Sinfoniche (ANFOLS); il Presidente dell’Accademia Nazionale di danza; un rappresentante dell’Accademia di danza del Teatro alla Scala di Milano; un rappresentante dell’Accademia di danza dell’Opera di Roma; un rappresentante dell’Accademia di danza del Teatro San Carlo di Napoli; il Presidente dell’Associazione italiana danza attività di formazione (AIDAF); il Presidente dell’Associazione italiana danza attività di produzione (AIDAP); il Presidente dell’Associazione Danza Esercizio e Promozione (ADEP); il Presidente Associazione Italiana Teatri di Tradizione (ATIT); il Presidente di ItaliaFestival; il coordinatore del “Tavolo Danza” di C.Re.S.Co – Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea; il direttore del ballo del Balletto del Teatro alla Scala di Milano; il direttore del ballo del Balletto dell’Opera di Roma; il direttore del ballo del Balletto del Teatro San Carlo di Napoli; il direttore del ballo del Balletto del Teatro Massimo di Palermo; il Sovrintendente del Teatro Carlo Felice di Genova; un rappresentante di NID-New Italian Dance Platform; un rappresentante del Liceo Coreutico Statale di Torino; il Presidente della Federazione nazionale danza sportiva; Amedeo Amodio; Mauro Bigonzetti; Roberto Bolle; Vittoria Cappelli; Liliana Cosi; Donatella Ferrante.

INTEGRAZIONE. Il Tavolo permanente per la danza, costituito con il decreto ministeriale 19 gennaio 2022, è stato ora allargato, con l’integrazione dei seguenti componenti:

– un rappresentante dell’Accademia Nazionale della Danza e dello Spettacolo ASI;
– un rappresentante di AID&A – Associazione Insegnanti Danza & Espressioni Artistiche;
– un rappresentante di AssoDanzaItalia;
– un rappresentante di ARSitalia – Associazione di Rappresentanza Scuole private di danza e
formazione artistica per lo spettacolo;
– un rappresentante di Co.N.D.A.S – Comitato Nazionale Danza Arte Spettacolo;
– un rappresentante di Danza Error System;
– un rappresentante di European Dance Union – Italia Associazione;
– un rappresentante del Movimento Spettacolo dal Vivo.

Diventa membro CID

26 marzo 2022 (ult. agg.to: 7 maggio 2022)

Anmb e Fitd, i maestri di ballo italiani nella storia

Agli inizi la denominazione dell’attuale Anmb – fondata nel 1945 e oggi aderente alla ConfederDanza e in capo internazionale alla Wdo – era quella di Associazione nazionale maestri di ballo d’Italia (Anmbi) e tra i primi diplomati (tessera n° 17) figurava anche Antonio Santinelli, padre del maestro romano Walter e capostipite di varie generazioni di danzatori, danzatrici e insegnanti di ballo che fanno capo alla scuola di famiglia, la “Santinelli Dance Studio”.

In occasione degli imponenti campionati italiani open 2022, disputati con successo a Cinecittà World (Roma) dal 2 al 5 giugno. Walter Santinelli – fondatore e presidente nazionale della Fitd, la Federazione italiana tecnici della danza –  ha portato in dono al presidente Anmb, Pierluigi Petracca, un vero e proprio cimelio: il manifesto originale del primo campionato italiano di ballo da sala, svoltisi dal dal 30 ottobre al 6 novembre 1947 nelle sale dell’Hungaria, un locale della capitale.

Nella locandina, incorniciata e finora conservata con grande cura nella sede di via delle Medaglie d’Oro, si legge l’interessante preambolo: “Allo scopo di promuovere un miglioramento nello stile e forma del dilettante italiano; di richiamare in Italia il ballo alla sua vera origine artistica; di scegliere la migliore coppia dilettante da opporre a quelle straniere nelle competizioni internazionali che si svolgono regolarmente in Francia, Svizzera, Inghilterra, Belgio, ecc…, l’A.N.M.B.I., affiliata all’Union Syndacale di Parigi e tutte le altre organizzazioni estere, e da queste invitata alla presente manifestazione, indice le seguenti gare di ballo: primo campionato laziale, primo campionato italiano, 4° congresso nazionale della danza…”.



Nella foto la stretta di mano tra Pierluigi Petracca e Walter Santinelli, che suggella la consegna della storica locandina. I due presidenti hanno recentemente siglato un accordo di collaborazione tra le due associazioni di categoria professionale, Anmb e Fitd


Nelle regole riportate nel manifesto è spiegato che le competizioni – giudicate da cinque maestri Anmbi – erano aperte a tutti gli amatori ma non ai professionisti, su una particolare selezione di balli di gara, così specificati: Fox Trott, Slow Fox, Tango da sala, Waltzer viennese, Waltzer inglese, Rumba. Le coppie potevano partecipare anche in un solo ballo per diventare campioni di specialità, ma per poter diventare campioni assoluti occorreva gareggiare obbligatoriamente in tutte le danze.


CIAO 2022. Roma ospita i campionati italiani open di ballo e danza dal 2 al 5 giugno

L’evento - organizzato per la prima volta nei teatri di Cinecittà World, il parco divertimenti del cinema e della tv - richiama dal 2 al 5 giugno varie migliaia di sfidanti in lizza per conquistare il titolo assoluto nelle discipline individuali, di coppia e di gruppo. Previsti anche spazi per il ballo del pubblico. Organizza l’Anmb, fondata nel 1945

La formula di questa manifestazione altamente spettacolare – aperta a professionisti e anche a dilettanti, suddivisi nelle rispettive categorie – ha centrato l’obiettivo di coinvolgere i migliori specialisti delle danze di coppia e danze artistiche provenienti da tutta Italia. Il maestro Pietro Luigi Petracca, presidente dell’Associazione nazionale maestri di ballo, ente morale che organizza l’evento, sottolinea che “Siamo giunti al nostro 77mo anno di attività e per una vera ripartenza, dopo lo stop imposto dalla pandemia, abbiamo voluto una manifestazione in grado di attirare e portare in pista non solo gli insegnanti, come in altre edizioni, ma di rendere protagonisti delle gare anche i loro migliori allievi e tutti gli appassionati, che potranno liberamente ballare nei vari spazi di animazione da noi allestiti a Cinecittà World durante le quattro giornate”.

Il presidente Anmb, Pietro Luigi Petracca
Per la parte agonistica l’Anmb ha puntato senz’altro su una giuria d’eccezione, di grande livello internazionale, e su un programma molto variegato, abbracciando tante specialità di danza, da quelle più tipicamente artistiche alle discipline sportive di coppia e di gruppo.

GIOVEDÌ 2 GIUGNO saranno in scena, nei teatri 1 e 4 di Cinecittà World, la danza classica e moderna, l’hip hop e la break dance, i gruppi coreografici, le danze di carattere, la fitness dance, i balli caraibici e le danze afro-latine. Nella giornata anche il concorso coreografico nazionale patrocinato dalla Confederazione italiana della danza (in giuria Laura Comi, direttrice della scuola di ballo del Teatro dell’Opera, e Renato Greco, coreografo, direttore del Teatro Greco di Roma e presidente ConferDanza).

VENERDÌ 3 GIUGNO in pista i solisti e i duo di stile sincronizzato e coreografico, a seguire le gare di tango argentino, di rock’n roll e boogie boogie. In conclusione i campionati assoluti di liscio tradizionale, nelle varie declinazioni di ballo romagnolo, ligure e piemontese.

SABATO 4 GIUGNO sarà la volta delle danze di coppia di stile nazionale (liscio unificato e ballo da sala) e internazionale (balli standard e latini) che daranno vita al memorial dedicato al maestro modenese Gianni Nicoli, presidente onorario Anmb recentemente scomparso.

DOMENICA 5 GIUGNO il gran finale, con l’élite dei maestri competitori, riservato al campionato assoluto delle coppie professionistiche di danze standard e latino-americane.

A breve l’aggiornamento con i numeri definitivi e complessivi dei partecipanti e dell’indotto sul territorio. Già disponibili i timetable delle gare nei due teatri e il ricchissimo programma di “Danza in festa“, con tutti gli eventi collaterali e le serate aperte a tutti e dedicate al pubblico di appassionati di social dance, ballo e musica popolare, tango e ritmi latini.

Logo ANMB

Per contatti e ulteriori dettagli relativi al programma della manifestazione, che comprende una serie di eventi collaterali aperti a tutto il pubblico presente e ai visitatori del parco divertimenti, è possibile consultare il nuovo sito istituzionale dell’Associazione, all’indirizzo web www.anmb.org.

Il Teatro 1 di Cinecittà World, location principale delle competizioni

I biglietti per l’ingresso del pubblico si possono acquistare online, sul sito di Cinecittà World www.cinecittaworld.it/it/eventi/calendario-eventi/583/campionato-italiano-anmb.

Sullo stesso sito si trovano anche le indicazioni sui percorsi in auto e i mezzi pubblici per arrivare al parco:

COME ARRIVARE AL PARCO CINECITTÀ WORLD
https://www.cinecittaworld.it/it/info/come-arrivare
Clicca sul link qui sopra per scoprire le varie possibilità per raggiungere Cinecittà World con i mezzi pubblici. Oltre ai taxi sono infatti disponibili:
1) servizio navetta nei week-end e festivi da Stazione Termini e dalla fermata EUR Palasport della Metro B
2) dalle stazioni Termini e Ostiense è possibile acquistare il servizio navette dell’Outlet McArthur Glen
3) servizio pubblico Cotral, linee 11 (Roma – Nettuno) e 9 (Torvaianica), partenza da Metro Laurentina
4) car sharing “Roma servizi per la mobilità”, avrai parcheggio omaggio, 10 € di sconto sull’ utilizzo dell’auto e 5 € di sconto sul biglietto d’ingresso per te e i tuoi accompagnatori
NOLEGGIO NCC CONVENZIONATO ITALY BLACK TRANSFER
https://italyblacktransfer.com/
In alternativa si consiglia di rivolgersi al servizio di noleggio auto o minibus con conducente convenzionato con Anmb per l’evento CIAO 2022, prenotabile direttamente tramite semplice telefonata:
3298293452 Alessandro
3888079778 Vincenzo

Festival dei due mondi

La direttrice artistica Monique Veautea presenta così la manifestazione in programma a Spoleto dal 24 giugno al 10 luglio 2022: “La sessantacinquesima edizione del Festival dei Due Mondi ospita le migliori esperienze performative a livello internazionale, valorizzando teatri, spazi all’aperto e luoghi non convenzionali, di cui Spoleto offre una concentrazione unica in Italia: più di 60 spettacoli in 17 giorni e oltre 500 artisti da 36 paesi. Per il secondo anno il Festival segue la sua vocazione multidisciplinare e internazionale con una proposta artistica trasversale alle singole arti che si sviluppa intorno a tre linee programmatiche: la musica dei due Mondi, la voce delle donne e i nuovi modi di raccontare la musica”.

Vedi il sito festivaldispoleto.com per tutti i dettagli e le informazioni sui singoli spettacoli.

Cinecittà, 2/5 giugno. A Roma i campionati italiani per maestri di ballo e amatori

Nel video qui sopra (YouTube) un campionato mondiale  per professionisti di danze latino-americane. Oltre al circuito sportivo “Professional Division” organizzato sotto l’egida della Wdsf (World DanceSport Federation), attualmente i maestri di ballo competitori possono gareggiare nei liberi campionati Wdc e Wdo (World Dance Council e World Dance Organization). A quest’ultima organizzazione mondiale fa capo l’Anmb (Associazione Nazionale Maestri di Ballo), che quest’anno organizza le gare aperte a tutti in programma a Cinecittà per tutte le discipline dei balli di coppia e delle danze artistiche, coreografiche e accademiche.

A Cinecittà World (Roma) dal 2 al 5 giugno 2022
Danze di coppia e Danze artistiche

PROGRAMMA 2 GIUGNO  2022
Teatro 1 e Teatro 4 ore 9.00 – Cinecittà World – Roma

Gruppo – Duo – Assolo
Amatori – ProAm – Professionisti

PROGRAMMA 3 GIUGNO  2022
Teatro 1  ore 9.00 – 
Cinecittà World – Roma

Social – Amatori – ProAm – Professionisti

PROGRAMMA 4 GIUGNO  2022
Teatro 1  ore 9.00 –
 Cinecittà World – Roma

Social – Amatori – ProAm – Professionisti

Social – Amatori

  • Danze  Standard – Competizioni divise per classsi e categorie  – Regolamento
  • Danze Latino Americane – Competizioni divise per classsi e categorie – Regolamento


PROGRAMMA 5 GIUGNO  2022
Teatro 1  ore 9.00 –
 Cinecittà World – Roma

Amatori – Professionisti – ProAm

  • Danze  Standard – Competizioni unificate  – Regolamento
  • Danze Latino Americane -Competizioni unificate   – Regolamento

Contatti:

Iscrizioni:

  • Aperte dal 10 marzo 2022, il termine iscrizioni è previsto per il 1° maggio 2022. L’organizzazione Anmb si riserva di chiudere anticipatamente le iscrizioni al raggiungimento del numero massimo previsto. Il  sito  web  per effettuare le iscrizioni: DanceMatik.it 

Ingresso  e hotel convenzionati  per pubblico  e ballerini/e:

  1. i competitori regolarmente iscritti al Campionato riceveranno il Pass di ingresso a Cinecittà World e il braccialetto di accesso al Teatro 1 e 4;
  2. il pubblico dovrà essere in possesso del biglietto per l’ingresso a Cinecittà World e del braccialetto per l’ingresso al Teatro 1 e  4;
  3. per l’evento si può acquistare il biglietto (con braccialetto ) a prezzo scontato al link: Biglietteria Online
  4. coloro che alloggiano negli hotel convenzionati avranno incluso il biglietto d’ingresso a Cinecittà World e il braccialetto per accedere al teatro 1 e 4 “Hotel convenzionati“: seguire la dicitura  “VEDI TUTTI I  BIGLIETTI”  che troverete in  basso nella pagina web.

D4F. Prossimi congressi di formazione e aggiornamento per amatori e professionisti

Aggiornato sul sito ufficiale www.daance4fun.com il calendario degli appuntamenti 2022 organizzati dall’associazione di categoria “DAance for Fun Academy” presieduta dal maestro Alessandro Maggioni.

Sabato 21 Maggio 2022

Corso base di Tecnica di danze Latino Americane

Corso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 14:00 alle ore 16:00

Casa delle Associazioni

Via dei Garofani, 2

Rozzano (MI)

___________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 22 Maggio 2022

Corso di Tecnica Avanzata di danze Standard

Corso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 09:30 alle ore 12:30

Dance Art Studio

Via Collodi, 14

Cinisello Balsamo (MI)

body-rhythm

__________________________________________________________________________________________________________________________

Sabato 28 Maggio 2022

Corso base di Tecnica di danze Latino Americane

Corso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 14:00 alle ore 16:00

Casa delle Associazioni

Via dei Garofani, 2

Rozzano (MI)

___________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 29 Maggio 2022

Congresso di Danza D4F

Lezioni collettive e allenamento assistito per Amatori e Professionisti

Relatori – Professionisti dalla Regione Lombardia

Social Dance – Liscio Unificato – Ballo da Sala

Dalle ore 14:00 alle ore 18:30

Sala Polifunzionale – Spazio 51

Via Circonvallazione, 51

Villa Cortese (MI)

__________________________________________________________________________________________________________________________

Sabato 04 Giugno 2022

Corso base di Tecnica di danze Latino Americane

Corso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 14:00 alle ore 16:00

Casa delle Associazioni

Via dei Garofani, 2

Rozzano (MI)

___________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 05 Giugno 2022

Corso di Tecnica Avanzata di danze Standard

Corso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 09:30 alle ore 12:30

Dance Art Studio

Via Collodi, 14

Cinisello Balsamo (MI)

body-rhythm

__________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 05 Giugno 2022

Congresso Estivo Daance4Fun Academy

Congresso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 14:00 alle ore 18:00

Casa delle Associazioni

Via Garofani, 24

Rozzano (MI)

__________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 12 Giugno 2022

Corso di Tecnica Avanzata di danze Standard

Corso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 09:30 alle ore 12:30

Dance Art Studio

Via Collodi, 14

Cinisello Balsamo (MI)

body-rhythm

__________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 19 Giugno 2022

Freedom to Dance Championships

Competizione Nazionale per Amatori e Professionisti

Standard, Latino Americane, Liscio Unificato, Ballo da Sala e Social Dance

Palazzetto dello Sport

Via del Ginestrino, 17/b

Carugate (MI)

__________________________________________________________________________________________________________________________

Sabato 25 Giugno 2022

Corso base di Tecnica di danze Latino Americane

Corso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 14:00 alle ore 16:00

Casa delle Associazioni

Via dei Garofani, 2

Rozzano (MI)

___________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 03 Luglio  2022

1° Trofeo Emozioni in punta di piedi

Competizione Nazionale per Amatori e Professionisti

Standard, Liscio Unificato, Ballo da Sala e Social Dance

Palazzetto dello Sport

Via del Ginestrino, 17/b

Carugate (MI)

__________________________________________________________________________________________________________________________

Sabato 09 Luglio 2022

Corso base di Tecnica di danze Latino Americane

Corso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 14:00 alle ore 16:00

Casa delle Associazioni

Via dei Garofani, 2

Rozzano (MI)

___________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 10 Luglio 2022

Corso di Tecnica Avanzata di danze Standard

Corso riservato ai soli Professionisti

Dalle ore 09:30 alle ore 12:30

Dance Art Studio

Via Collodi, 14

Cinisello Balsamo (MI)

body-rhythm

__________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 18 Settembre 2022

Congresso Nazionale Daance4Fun Academy

Corso di Aggiornamento danze Standard, Latino Americane, Liscio Unificato e Ballo da Sala

Per Amatori e Professionisti

__________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 16 Ottobre 2022

Daance4Fun Championships – Campionati Europei WDO Senior Standard

Categorie Over 35, Over 45, Over 55, Over 65

Daance4Fun Championship per Amatori e Professionisti – Tutte le categorie

Pala Lovato

Via Roma, 2

Gorle (BG)

___________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica  30 Ottobre 2022

Milano Open Championships

Competizione Internazionale per Amatori e Professionisti

Standard, Latino Americane, Liscio Unificato, Ballo da Sala e Social Dance

Palazzetto dello Sport

Via del Ginestrino, 17/b

Carugate (MI)

__________________________________________________________________________________________________________________________

Sabato 05 Novembre 2022

Freedom to Dance – Serata danzante e Show Time

Serata danzante con musica dal vivo

Dalle ore 20:30

Team Match ad invito per Professionisti

Centro Sportivo Comunale

Via Adamello, 1

Siziano (PV)

Laura Comi presidente di giuria danza classica ai Campionati Anmb Open 2022 (Roma, 2/5 giugno)

Nel 2022 organizzeremo un grande campionato open a Roma“. La promessa del presidente Anmb, Pietro Luigi Petracca, sta prendendo sempre più forma e, a meno di un mese dalle gare, si preannuncia come una manifestazione di sicuro successo. “Stiamo ricevendo richieste di iscrizioni da tutta Italia, in misura inaspettata, per questo abbiamo modificato il programma con l’inserimento di ulteriori discipline e siamo pronti ad utilizzare gli altri spazi che ci mette a disposizione Cinecittà World“.

Vedi tutte le informazioni sul sito www.anmb.org

Sul fronte giudici – aspetto fondamentale per valutare l’importanza e la serietà organizzativa – l’Anmb ha convocato un numero impressionante di specialisti per tutte le discipline, con grandissimi nomi anche di livello internazionale. Tra loro tanti campioni del mondo e professionisti, non solo italiani, appunto per poter garantire classifiche basate sulla competenza e realmente aderenti alla bravura dei competitori.

Fra i tanti nomi di assoluto prestigio spicca quello della presidente di giuria per la sezione dedicata alla Danza Classica. Si tratta nientemeno che di Laura Comi, già prima ballerina Etoile del corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma e ora Direttrice della Scuola di danza dello stesso Teatro dell’Opera. “Insieme a lei giudicheranno altri maestri eccellenti di grande esperienza, la lista completa sarà presto ufficializzata sul sito dell’Associazione“.

La presenza della Signora Comi, tra gli altri nomi importanti – tra cui quello di Renato Greco, presidente di giuria per la Danza Moderna – assicura ulteriore credibilità ad un evento “open” che sta richiamando iscritti di diversi enti, federazioni e associazioni. In tal senso sono stati certamente importanti gli accordi siglati dalla dirigenza Anmb con i responsabili di varie realtà nazionali aderenti ai principi del “freedom to dance”. Nel programma, per esempio, sono stati inseriti anche i campionati italiani assoluti Aics di Danze Folk Romagnole e l’atteso Memorial “Gianni Nicoli” (in ricordo dello storico maestro, dirigente e presidente onorario Anmb) che impiegherà l’innovativo sistema di valutazione Dance Gold System, grazie alla collaborazione con il Movimento italiano danza sportiva (Mids).

PREMIO COREOGRAFICO. I premi ai migliori GRUPPI di danza Classica, Moderna, Contemporanea, Hip Hop, Break dance, Videodance, Synchro latin, Synchro dance, Choreographic dance, Show dance, Fitness dance, Reggaeton. Per i DUO il concorso premierà le discipline di danza Classica, Moderna, Contemporanea, Hip Hop e Show dance. Tra i SOLISTI il concorso selezionerà i migliori assoli di danza Classica, Moderna, Contemporanea, Hip Hop, Break dance, Videodance, e Show dance.

Il programma della manifestazione – in cui si assegnerà anche il Premio Coreografico Nazionale ConfederDanza-Anmb, per solisti, duo e gruppi danza – prevede una serie di eventi collaterali di animazione e di spettacolo – musica e ballo popolare, liscio, tango, ritmi latini e caraibici – aperti a tutti i presenti e al pubblico di visitatori del parco.
.


.

LOCATION. La manifestazione si svolgerà nel Teatro 1, nel Teatro 4 e negli spazi “Eventi” e “Western” di Cinecittà World, con inizio giovedì 2 e conclusione domenica 5 giugno. Per quanto riguarda gli ingressi e gli alberghi convenzionati per partecipanti e pubblico, l’Anmb ha reso note le modalità di accesso:

  1. iscritti ed iscritte al Campionato riceveranno il pass di ingresso a Cinecittà World con il braccialetto di accesso ai Teatri di gara;
  2. il pubblico dovrà essere in possesso del biglietto per l’ingresso a Cinecittà World e del braccialetto per accedere ai Teatri di gara con acquisto a prezzo scontato su Biglietteria OnLine;
  3. per coloro che alloggiano negli hotel convenzionati il biglietto d’ingresso e il braccialetto saranno inclusi nel soggiorno.

CONTATTI. Per qualunque necessità di informazioni e chiarimenti è possibile telefonare al numero 340.199.77.50 oppure inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica anmb@anmb.net.


DISCIPLINE E ISCRIZIONI. L’evento organizzato dall’Anmb – il cui termine di scadenza per le adesioni online sul sito DanceMatik.it è fissato al 10 maggio – comprende gare e concorsi per solisti, duo, gruppi danza e coppie di amatori e professionisti di numerose discipline e specialità:

  • Danza Classica
  • Danza Moderna – Modern Jazz
  • Danza Contemporanea
     – 
  • ProAm Danze Accademiche
  • ProAm Coreografie di Gruppo
  • Hip Hop
  • Video Dance
  • Break Dance
     – 
  • Danze Orientali
  • Danze Etniche e di Carattere
  • Danze Popolari del Sud Italia
    – 
  • Danze Caraibiche
  • Danze Angolane
  • Danze Argentine
     – 
  • Lindy Hop
  • Boogie Woogie
  • Rock’n  Roll
    – 
  • ProAm Danze di Coppia (tutte le discipline)
  • Danze Standard
  • Danze Latino Americane
  • Danze Folk Romagnole / Fruste Romagnole
  • Liscio Tradizionale Piemontese
  • Liscio Tradizionale Ligure
  • Liscio Unificato
  • Ballo da Sala
    – 
  • Solo Latin / Duo Latin
  • Synchro Latin / Synchro Dance
  • Choreographic Latin / Choreographic Dance
  • Show Dance
  • Fitness Dance

 

I biglietti per l’ingresso del pubblico si possono acquistare online, sul sito di Cinecittà World www.cinecittaworld.it/it/eventi/calendario-eventi/583/campionato-italiano-anmb.

Sullo stesso sito si trovano anche le indicazioni sui percorsi in auto e i mezzi pubblici per arrivare al parco:

COME ARRIVARE AL PARCO CINECITTÀ WORLD https://www.cinecittaworld.it/it/info/come-arrivare
Clicca sul link qui sopra per scoprire le varie possibilità per raggiungere Cinecittà World con i mezzi pubblici. Oltre ai taxi sono infatti disponibili: 1) servizio navetta nei week-end e festivi da Stazione Termini e dalla fermata EUR Palasport della Metro B 2) dalle stazioni Termini e Ostiense è possibile acquistare il servizio navette dell’Outlet McArthur Glen 3) servizio pubblico Cotral, linee 11 (Roma – Nettuno) e 9 (Torvaianica), partenza da Metro Laurentina 4) car sharing “Roma servizi per la mobilità”, avrai parcheggio omaggio, 10 € di sconto sull’ utilizzo dell’auto e 5 € di sconto sul biglietto d’ingresso per te e i tuoi accompagnatori

NOLEGGIO NCC CONVENZIONATO ITALY BLACK TRANSFER https://italyblacktransfer.com/
In alternativa si consiglia di rivolgersi al servizio di noleggio auto o minibus con conducente convenzionato con Anmb per l’evento CIAO 2022, prenotabile direttamente tramite semplice telefonata: – 3298293452 Alessandro – 3888079778 Vincenzo

ISCRIVITI GRATUITAMENTE e ricevi l’attestato di Membro Aderente CID

0

TUTTI INSIEME PER CREARE UN NETWORK UNITO
PER SVILUPPARE LA DANZA ITALIANA E FAR SENTIRE LA SUA VOCE

Le scuole di danza private vivono un periodo di grande difficoltà. Tutto il settore, con i suoi praticanti e i professionisti, sta conoscendo una crisi senza precedenti ma la realtà non può rimanere quella di un mondo disunito e inascoltato. Ballo accademico, neoclassico, moderno, contemporaneo, jazz, etnico, tradizionale, popolare, carattere, orientale, afro, latino, standard, argentino, caraibico, coreografico, sincronizzato, freestyle, house, hip hop, break, sportivo, ricreativo, aerobico, ecc… qualunque sia il tuo stile preferito, la passione è sempre quella, la stessa di tutti noi: che ci ha fatto innamorare e che non ci abbandona mai, che unisce allievi e insegnanti, coreografi e professionisti, praticanti e appassionati…

Ecco perché ConfederDanza, ecco perché devi esserci anche tu in questa comunità libera e indipendente che già unisce migliaia di scuole in tutta Italia!

Clicca qui per il modulo di adesione gratuita

Diventa membro CID

Sostieni anche tu la promozione e lo sviluppo della danza in Italia. Diventare membro della Confederdanza CID, la prima associazione realmente “open access” della danza nazionale, è semplice e non ci sono costi di iscrizione. Compila il form automatico e conferma via email la tua adesione: farai subito parte della nostra comunità, ti verrà spedito l’attestato quale sostenitore CID, riceverai a tua scelta la newsletter, potrai inviare foto, articoli, locandine e annunci sulle tue attività e iniziative di arte tersicorea. Professionisti e associazioni che aderiscono con i loro soci avranno a disposizione anche un servizio di consulenza dedicato.


ALBO NAZIONALE ADERENTI CONFEDERDANZA
Movimento, Rete sociale e Libera unione di Arte,
Cultura, Spettacolo, Sport, Salute e Tempo libero

 

Fac-simile dell’attestato con numerazione progressiva rilasciato per chi aderisce alla Confederdanza CID

ADERISCI GRATUITAMENTE ALL’ALBO NAZIONALE E RICEVI L’ATTESTATO QUALE MEMBRO ADERENTE CID


Clicca qui
, questo è un invito speciale, aperto a tutti gli appassionati, praticanti, professionisti e a coloro che hanno piacere di far parte della nostra comunità e sostenere la ConfederDanza. 

MODULO DI ADESIONE