mercoledì, Febbraio 1, 2023
CONFEDERAZIONE ITALIANA DELLA DANZA (ConfederDanza - CID) - Rete Sociale di Arte Tersicorea, Cultura, Sport, Salute e Tempo Libero - Associata International Dance Council (CID-UNESCO)
Home Blog

UPDATING… Sito in allestimento

0

Stiamo lavorando per offrire la nuova versione del sito CID, che sarà pienamente disponibile nei prossimi giorni con una grafica completamente rinnovata, maggiori funzionalità e una nuova procedura per aderire alla ConfederDanza.

Grazie per la pazienza.

ConfederDanza per il sostegno e lo sviluppo di ogni forma di danza

MEMBERSHIP CONFIRMATION

La Confederazione Italiana della Danza è associata al CID-UNESCO, il Consiglio Internazionale della Danza che opera sotto l’egida dell’ONU.

Nata come libera unione e comunità di appassionati, sostenitori e professionisti (ballerini-e, insegnanti, coreografi-e, centri e scuole di danza, gruppi, compagnie, crew, associazioni, attività di arti tersicoree in genere…), si dedica al sostegno e allo sviluppo di tutte le forme di ballo e danza in Italia.

Fondata esclusivamente sul volontariato sociale e sulla libera e gratuita adesione per finalità di interesse pubblico, Confederdanza è un nuovo soggetto, diverso per natura e finalità da quelli già operanti. Costituisce un’alleanza che ha per scopo la collaborazione solidale e l’affiancamento attivo a tutte le scuole, alle organizzazioni e alle realtà di danza esistenti in campo nazionale, senza alcun ruolo concorrenziale, di sovrapposizione o lucrativo. CID è nata per affermare una Rete Nazionale, finalmente coordinata e altamente rappresentativa per il riconoscimento di tutte le figure che necessitano di attenzione, assistenza, tutela e riconoscimento pubblico, sociale e professionale.
Questa idea nasce dal bisogno di riunire tutta la danza nazionale e dalla volontà di creare un movimento in grado di promuovere, sostenere, sviluppare e rappresentare tutto il sistema italiano della danza, così variegato in tanti settori, diversi livelli, tipologie e stili. Formiano con alto spirito di servizio un fronte unico per tutti gli ambiti – artistici, culturali, educativi, di animazione e benessere sociale, di spettacolo, sport e salute – perché tutti devono godere del giusto rispetto, di norme, di agevolazioni e di riconoscimenti pubblici, generali e specifici a sostegno per qualunque genere e per tutte le persone che praticano il ballo e la danza

Diventa membro CID

Vedi anche la pagina “Chi siamo

AZIONI CID. Incontri alla Camera e al Senato

0
IDEALI E DIRITTI COMUNI, qualunque sia la tua danza.
Tra arte, cultura, storia, tradizione, festa, gioco, divertimento, spettacolo, bellezza, armonia, emozione, sentimento, unione, pace, libertà, passione, performance, tecnica, ritmo, movimento, sport, salute, equilibrio, leggerezza, immaginazione, comunicazione… 
Proponiamo qui i motivi di base che hanno portato alla costituzione di questa unione e rete sociale – la ConfederDanza, che coinvolge tutti i settori tersicorei, senza alcuna preclusione – ripercorrendo alcune delle tappe e azioni già intraprese, fino ai documenti e alle istanze presentate alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica, durante gli importanti incontri a Montecitorio (2 marzo 2022) e a Palazzo Madama (13 aprile 2022) in rappresentanza degli insegnanti, delle scuole di danza, delle migliaia di associazioni e centri di formazione artistica aderenti CID.

TUTELA INSEGNANTI E SCUOLE DI BALLO E DANZA

La Confederazione Italiana della Danza (CID) si è unita alle iniziative del Comitato ARSitalia (da tempo impegnato a favore delle categorie di lavoratori dello spettacolo dal vivo: vedi l’obiettiva, dettagliata e ancora attuale analisi di base sintetizzata da Oscar Bonavena a metà 2020, i cui temi sono esposti in maniera chiara e lucida, senza inutili enfasi ed esagerazioni nel riferire la portata dei problemi) e di altre associazioni in campo per mettere a fuoco e segnalare le problematiche del settore danza.
La prima azione di CID è stata quella di aggregare associazioni ed enti nazionali che affiliano e riuniscono sodalizi, scuole danza, compagnie artistiche e altri operatori con grande seguito di insegnanti e relativi allievi, coreografi e ballerini, organizzatori e produttori di eventi e spettacoli. Questa unione ha già messo insieme una grande ed eterogenea comunità che promuove un vero e proprio movimento di base – radicato in tutto il territorio italiano – con la volontà di farsi ascoltare e rappresentare (in primo luogo, ma non solo) gli interessi professionali dei maestri e delle scuole di danza, valorizzando il ruolo della formazione privata in tutti i settori del ballo e della danza, al fine di richiedere e ottenere una RIFORMA COMPLESSIVA DI TUTTO IL COMPARTO.
In particolare, tra gli obiettivi condivisi dai promotori della ConfederDanza CID, su cui convergono importanti associazioni nazionali ed enti a cui sono associati migliaia di insegnanti, professionisti della danza e praticanti amatoriali:
  • riordino e regolamentazione dell’intero comparto con l’istituzione degli status di Scuola di Danza Privata Riconosciuta e Centro Formazione Danza Parificato, quale opzione facoltativa e non obbligatoria;
  • estensione delle agevolazioni fiscali (finora riservate alle sole associazioni sportive) alle scuole di danza private, con lo studio di una nuova normativa per tutto il comparto e la costituzione di un Registro delle Scuole di danza e di formazione artistica;
  • definizione e regolamentazione della figura del Maestro di Danza, con la possibilità di pieno riconoscimento anche ai fini previdenziali, quale strumento di elevazione e specializzazione professionale in aggiunta al libero e diffuso insegnamento artistico e amatoriale;
  • valutazione dei dati di settore provenienti da un serio censimento statistico, sociale ed economico, che fornisca una reale mappatura di tutte le attività direttamente correlate al mondo della danza, in modo da commisurare ogni misura sulla base di analisi effettivamente comprovate;
  • organizzazione degli stati generali della danza, proposta già avanzata al presidente della VII Commissione Cultura del Senato e accolta con favore.

CID afferma inoltre alcuni punti di principio su cui basa la propria identità e ogni iniziativa:

LA DANZA È UNA SOLA: tra le idee fondanti di CID c’è quella della pari dignità tra tutte le forme di ballo, comunque praticate e finalizzate. Le varietà di tipologie, stili e modalità, amatoriali e professionali – ad esempio negli ambiti di arte, cultura, spettacolo, educazione, sport, salute e divertimento – rappresentano – tutte insieme, pur su diversi  livelli – un unico grande patrimonio culturale, ricco e complesso, a disposizione dell’umanità. Da qui nessuna preclusione, discriminazione o intolleranza.

SERVE UN FRONTE COMUNE DELLA DANZA, unico e basato su un movimento indipendente, disinteressato, senza ulteriori divisioni, fini speculativi di parte e – aspetto molto importante – senza alcun onere o nuovo costo per ballerini/e e insegnanti. La ConfederDanza nasce appunto sotto forma di libera unione – fondata su adesioni spontanee e gratuite – con la volontà precisa di affiancare ed essere di aiuto (senza alcun ruolo di concorrenza o sovrapposizione con le organizzazioni già attive), fornendo consulenza, supporto e visibilità per le iniziative di tutte le realtà esistenti, di chiunque operi nel settore (in maniera individuale oppure organizzata) e aderisca a CID.

 

Il 2 marzo 2022 una delegazione ConfederDanza CID ha ulteriormente testimoniato i problemi del settore Danza e la necessità di una riforma quadro, complessiva per tutte le realtà diffuse o perlomeno del varo dei Decreti Attuativi della 175/2017. Questo durante un primo incontro nella sede della VII Commissione Cultura della Camera dei Deputati per rappresentare l’importante realtà dei centri di formazione e delle scuole di danza private, la richiesta di integrazione del Tavolo Permanente della Danza (recentemente nominato dal ministro Franceschini e in prima battuta composto solo da esponenti di enti, fondazioni e istituzioni che già godono di ampi riconoscimenti e di notevoli sovvenzioni pubbliche) e attivazione di Tavoli tecnici per discutere le proposte della nostra Confederazione a tutela di chi lavora nel settore tersicoreo e per evitare che si perda il grande potenziale sociale e culturale, in termini di capacità aggregativa e di dimostrata grande creatività e produzione artistica. Qui di seguito il link alla parte generale di tutta la documentazione presentata e il successivo decreto di allargamento del Tavolo Permanente della Danza, che dimostra il recepimento delle istanze presentate da più parti e in modo convinto dai nostri rappresentanti.

 

Il 13 aprile 2022 si è svolto un incontro di approfondimento a Palazzo Madama, presso l’omologa 7a Commissione Cultura del Senato della Repubblica, in cui le proposte di interventi legislativi fattibili, come suggerisce ConfederDanza CID, sono state presentate e avanzate in modo organico, per intercettare la concreta possibilità di avviare un iter parlamentare in cui si tenga conto della realtà territoriale e professionale delle scuole di danza private. Pur comprendendo la delicatezza dell’attuale situazione politica, nazionale e internazionale, CID ha depositato un proprio documento in cui è stato:
1) sottolineato il bisogno di provvedimenti rapidi e richiesto l’urgenza di ulteriori segnali positivi da parte del Governo;
2) proposto un pubblico censimento nazionale per l’assunzione scientifica dei dati socioeconomici del settore, finora non stimati;
3) proposto l’affiancamento governativo e parlamentare all’iniziativa CID di organizzare un importante meeting nazionale, per riunire in diverse giornate gli stati generali della danza;
4) candidato un gruppo competente di consulenti ed esperti CID di chiara fama per collaborare, anche informalmente, alla definizione di linee guida e alla stesura di nuove ipotesi e disegni legislativi.

La ConfederDanza, infatti, può e vuole certamente dare una grande mano di aiuto e piena collaborazione con tutti i soggetti interessati e con i Decisori politici. Per questo importante impegno, ci basiamo appunto sul largo consenso che converge sul movimento, sulla competenza dei singoli esperti CID, degli enti e delle associazioni nazionali di professionisti e amatori aderenti alla nostra unione e rete sociale.

Nei prossimi aggiornamenti potremo dettagliare le azioni e i passaggi successivi.

Diventa membro CID

 


Informazioni sulle nuove misure per i lavoratori dello spettacolo introdotte dal decreto legge 73 del 25 maggio 2021, convertito con modificazioni dalla legge 23 luglio 2021 n.106.
– scarica il documento


Documento di Michele Oscar Bonavena sull’erogazione del contributo di 10 milioni alle scuole di danza private stanziato dal MiBACT con il DM 487 del 29/10/2020
– scarica il documento
– vai al link del MiBACT


 

Confederdanza, tutela per chi lavora nel mondo del ballo

ARTE, CULTURA, SPETTACOLO, SPORT, SALUTE E TEMPO LIBERO

La Confederazione Italiana della Danza, associata al CID-UNESCO, il Consiglio Internazionale della Danza che opera a livello mondiale sotto l’egida dell’ONU:

  • è costituita come libera unione e comunità di appassionati, sostenitori e professionisti, ballerini, insegnanti e coreografi, centri e scuole di danza, gruppi, compagnie, crew, associazioni, operatori e appassionati di attività di arti tersicoree in genere.
  • chiunque può far parte di questa comunità: aderire è assolutamente gratuito per tutti, non è richiesta alcuna quota di iscrizione, affiliazione o tesseramento obbligatorio: questo perché crediamo nella libertà di danzare e nel diritto di amare qualunque forma di ballo, senza divisioni, senza imposizioni, obblighi, divieti o censure.

In alto l’attestato di appartenenza al Consiglio Internazionale della Danza (UNESCO); in basso il fac-simile dell’attestato rilasciato a tutti gli aderenti della Confederazione Italiana della Danza

“𝐀𝐂𝐂𝐀𝐃𝐄𝐌𝐈𝐀 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐄 𝐒𝐓𝐄𝐋𝐋𝐄” con “𝐁𝐀𝐋𝐋𝐀𝐍𝐃𝐎 𝐎𝐍 𝐓𝐇𝐄 𝐑𝐎𝐀𝐃”

Dopo il successo del live casting tour di Botr2022 e del suo spin off televisivo in onda su Rai 1, dalla partnership fra Ballando on the road con 𝐒𝐢𝐦𝐨𝐧𝐞 𝐃𝐢 𝐏𝐚𝐬𝐪𝐮𝐚𝐥𝐞 nasce “Ballando on the road – L’Accademia delle stelle”.

L’Accademia ha l’obiettivo di dare l’opportunità ad un selezionato gruppo di talenti della danza che si sono già messi in evidenza nel tour 2022, di partecipare gratuitamente a degli stage di specializzazione che possano ampliare la loro formazione, dando loro visibilità e nuove opportunità nel campo delle produzioni televisive e teatrali. Le tappe 2023 della formazione, con docenti di indiscusso livello, si svolgeranno nell’ambito di realtà organizzative già esistenti e consolidate nel mondo della danza e del ballo, secondo questo calendario:

  • 𝐅𝐢𝐫𝐞𝐧𝐳𝐞 “DANZAINFIERA” 𝟮𝟱/𝟮𝟲 𝗳𝗲𝗯𝗯𝗿𝗮𝗶𝗼 (il 25 febbraio sarà presente Milly Carlucci per un saluto a tutti i partecipanti)
  • 𝐑𝐨𝐦𝐚 “FULL OUT DANCE CAMP” 𝟮𝟱/𝟮𝟲 𝗺𝗮𝗿𝘇𝗼
  • 𝐂𝐨𝐬𝐞𝐧𝐳𝐚 “FESTIVAL DELLE STELLE” 𝟮𝟵/𝟯𝟬 𝗮𝗽𝗿𝗶𝗹𝗲
  • 𝐆𝐞𝐧𝐨𝐯𝐚 “NAIMA ACADEMY DANCE CAMP” 𝟭𝟯/𝟭𝟰 𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼

Contestualmente alle tappe, la direzione artistica di 𝐒𝐢𝐦𝐨𝐧𝐞 𝐃𝐢 𝐏𝐚𝐬𝐪𝐮𝐚𝐥𝐞 con la supervisione del corpo docente dell’Accademia, assegnerà borse di studio GRATUITE, provenienti dalle organizzazioni nazionali ed internazionali di danza che hanno scelto di aderire al progetto formativo.

𝐏𝐑𝐄-𝐀𝐔𝐃𝐈𝐙𝐈𝐎𝐍𝐈 𝐁𝐀𝐋𝐋𝐀𝐍𝐃𝐎 𝐎𝐍 𝐓𝐇𝐄 𝐑𝐎𝐀𝐃 – 𝐓𝐎𝐔𝐑 𝟐𝟎𝟐𝟑

Simone Di Pasquale

Nelle stesse date, Simone Di Pasquale organizzerà delle pre-audizioni a numero chiuso per le tappe di Botr2023 che consentirà, a chi si iscriverà sulla piattaforma dedicata “Dancematik.it” e verrà convocato e successivamente selezionato, di avere accesso diretto ad una delle tappe senza dove partecipare alla pre-selezione online. Potranno accedere alla pre-audizione ballerini e ballerine di 𝐞𝐭𝐚̀ 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐫𝐞𝐬𝐚 𝐭𝐫𝐚 𝐢 𝟏𝟎 𝐞 𝐢 𝟑𝟎 𝐚𝐧𝐧𝐢 (nel caso di minorenni occorre indicare le generalità dell’accompagnatore/trice maggiorenne) che si presenteranno negli stili Moderno, Contemporaneo, Street dance, Standard, Latino o Swing.

Vedi tutti i dettagli alla pagina:
https://www.simonedipasquale.com/ballando-on-the-road-laccademia-delle-stelle/

Regolamento:
https://dancematik.it/eventi/visualizza/-NM4YECAxoB3h9lEDKZn

Email per informazioni:
botr.accademiadellestelle@gmail.com

Calendario eventi e manifestazioni 2023

Ecco l’elenco aggiornato degli eventi segnalati e a libera partecipazione per i tesserati di tutte le organizzazioni, associazioni, enti e federazioni.

Per l’inserimento su Confederdanza.it inviare le informazioni a cid@confederazioneitalianadanza.org

Rock Opera “Bretia regina dei ribelli”, a Rende la prima nazionale

COSENZA. Musica, canto, danza e recitazione in scena il 16 settembre nel teatro auditorium dell’Università della Calabria (Unical) per il primo musical liberamente ispirato alla storia legata al popolo dei Bretti e al mito di Donna Bretia, la guerriera a capo della rivolta che ne sancì la libertà.


PRIMA NAZIONALE
Venerdi 16 dicembre 2022, ore 21.00
BRETIA, REGINA DEI RIBELLI – ROCK OPERA
Teatro Auditorium Unical – Università della Calabria


“Rock opera con musiche e testi originali, un’ambientazione dai toni discronici e distopici, un impianto drammaturgico contrassegnato da un dinamismo costante, a cui si alternano momenti introspettivi suggestivi e struggenti”.

“Scenografie impattanti che fanno da sfondo a coreografie e movimenti scenici caratterizzati da stili urban e contemporanei”.

“La storia di una donna guerriera portata in scena come esempio di coraggio, libertà e forza per tutte le donne. E non solo”.

“Un intreccio segnato dalla lotta per la realizzazione propria e del proprio popolo da parte dei protagonisti, il valore sacro della libertà e dell’autodeterminazione, gli intrighi di potere, l’amicizia, l’amore, il senso della storia. Tutto accompagnato da sonorità hard rock, hair metal, soft core, rock operistico, oltre alle immancabili ballad”.


TRAMA

Italia Meridionale, 355 a.C.
Comandato da Sirinus, il popolo dei Lucani tiene sotto il proprio giogo il popolo dei Bretti, i quali conducono la propria esistenza per servire Sirinus in cambio di protezione e un’apparente tranquillità. In mezzo a loro vive Oscùs, un misterioso sacerdote, un tempo guerriero. Fa da padre putativo e da mentore alla giovane Bretia, figlia di due rivoltosi, rimasta orfana, a seguito della loro condanna a morte proprio per mano dei Lucani.
Oscùs insegna a Bretia l’arte della guerra, nonché i nobili valori di libertà e identità. L’asceta vede in lei un dono divino, la persona che porterà i Bretti alla tanta agognata libertà e indipendenza.
Anche Sirinus ne riconosce le doti: la teme, la odia, ma al contempo sente una forte attrazione verso di lei.

Giorgia Reda, protagonista


INTERPRETI PRINCIPALI
– Giorgia Reda (Bretia), Fiore Mendicino (Sirinus), Luca Ziccarelli (Oscùs), Antonio Gelsomino (Dionisio), Mirko Iaquinta (Narrante), Desiree Minervino e Michela Rizzuti (Ancelle di Dionisio)

ENSEMBLE E CORPO DI BALLO
Anna Chiappetta, Francesca De Buono, Fabiola De Rose, Giorgia De Rose, Alessia Mandoliti, Lucia Mondera, Niccolò Pacenza, Mario Paradiso

TESTI E REGIA
Attilio Palermo

MUSICHE E DIREZIONE MUSICALE
Luigi A. Morrone

DIREZIONE COREOGRAFICA E COREOGRAFIE
Mario Palermo

SCENOGRAFIE
Andrea Capitolino

PRODUZIONE/REALIZZAZIONE
– Palmo

PATROCINIO
– Comitato unico di garanzia (Cug) UniCal


in collaborazione con Emmeashowacademy

Patrocinio per eventi di danza. CID sostiene gli organizzatori

In considerazione delle particolari finalità sociali e aggregative, culturali e/o sportive, gli organizzatori di manifestazioni di ballo e danza possono ricevere aiuti e supporto da parte di enti pubblici e privati. Insieme a contributi finanziari e sponsorizzazioni è importante anche il patrocinio, che rappresenta una forma simbolica di approvazione, adesione e sostegno morale all’iniziativa cui viene concesso l’utilizzo del logo.

Leggi a fondo pagina come ottenere il patrocinio
Confederazione Italiana della Danza (Confederdanza CID)

IL PATROCINIO DA PARTE DI ENTE PUBBLICO, Comune, Provincia, Regione può essere a titolo gratuito oppure rilasciato insieme ad un contributo elargito per iniziative esemplari che si svolgono nel proprio territorio e interessino la comunità locale. Per manifestazioni di grande respiro e valore sociale è possibile ottenere anche patrocini di più alto livello, fino all’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Ad esempio, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e i Ministri senza portafoglio possono aderire ad iniziative di alto rilievo culturale, sociale, scientifico, artistico, storico, sportivo attraverso varie forme. La Presidenza del Consiglio dei Ministri concede il patrocinio ad una singola iniziativa, che non può essere accordato in via permanente e più di una volta al medesimo richiedente.

ATTENZIONE: c’è da ricordare che la concessione del patrocinio non dà il diritto automatico ad utilizzare il logo dell’Istituzione che lo ha concesso: il suo utilizzo deve essere sempre esplicitamente richiesto e appositamente autorizzato nei modi e limiti in cui è permesso dai regolamenti. In generale, in caso di autorizzazione, non è possibile modificare le proporzioni, i colori e i caratteri delle diciture; sono inoltre da osservare le norme che vietano l’accostamento con marchi pubblicitari e il posizionamento gerarchico da rispettare per i loghi di diverse istituzioni ed enti pubblici.

PATROCINIO GRATUITO. Per iniziative di vario genere, quali concorsi, rassegne, gare, stages, spettacoli o altre manifestazioni in grado di coinvolgere la collettività o di promuovere il territorio locale – ad esempio con l’arrivo di partecipanti all’evento da altre province, regioni o stati esteri – è possibile chiedere innanzitutto il patrocinio gratuito da parte del Comune, che può essere rilasciato a varie condizioni (solitamente sono escluse le attività di tipo evidentemente commerciale: spesso anche per finalità sociali, culturali o scientifiche è richiesta l’assoluta gratuità o comunque la mancanza di scopi di lucro). Domandare il patrocinio non costa nulla ed è buona norma richiedere la forma gratuita in subordine alla concessione di un supporto economico o materiale finalizzato alla realizzazione del progetto (in questo caso si tratta di “patrocinio oneroso”). In genere la concessione del patrocinio non comporta però l’assunzione di spese o la concessione di contributi finanziari da parte del Comune: ciò non esclude il rilascio di ulteriori autorizzazioni, come l’utilizzo di strutture comunali, la gratuità dell’occupazione di suolo pubblico o delle affissioni, giusto per fare qualche esempio.

IMPORTANTE: la domanda dovrà essere tempestivamente indirizzata al Sindaco e firmata dal legale rappresentante dell’associazione o del comitato che organizza, presentando anche il sodalizio, la manifestazione, i suoi scopi sociali e il “ritorno” a favore del territorio e della popolazione. In genere non ci sono problemi per il patrocinio ad associazioni ed enti senza fini di lucro, così come a soggetti pubblici che realizzano attività di interesse per gli abitanti del luogo, oppure a persone fisiche e giuridiche per eventi a carattere divulgativo.

Oltre a richiedere il patrocinio alle istituzioni pubbliche è opportuno affiancare l’iniziativa anche da altri soggetti senza scopo di lucro, che possano maggiormente avvalorare l’importanza dell’iniziativa e, in generale, il possibile interesse da parte di un pubblico ancora più vasto.

PATROCINIO CONFEDERDANZA. Tutte le associazioni e gli organizzatori che realizzato eventi di danza – a livello artistico, culturale, di spettacolo, sportivo o altra finalità – possono richiedere con semplice email a cid@confederazioneitalianadanza.org anche la concessione di patrocinio gratuito CID. Alla domanda è bene allegare tutte le informazioni possibili sul programma, locandine provvisorie, indirizzi di siti web, contatti, ecc… In caso di concessione si può utilizzare il logotipo della Confederazione Italiana della Danza, che riporta il logo CID-Unesco, utile anche per supportare la richiesta di ulteriori patrocini di Istituzioni e altri Enti pubblici, privati, culturali, sportivi, ecc… Il patrocinio CID si accompagna sempre all’inserimento nel calendario delle attività e nell’agenda degli appuntamenti, insieme alla pubblicazione di articoli informativi e servizi dedicati sul nostro portale web, in modo da veicolare maggiormente la notizia nel network di aderenti e di persone che seguono Confederdanza.it e aumentare la platea dei possibili interessati e partecipanti.

Calendario concorsi AsiDanza 2023

0

Eventi per tesserati e società sportive affiliate ASI

DOMENICA 11 DICEMBRE 2022
VENETO DANZA FESTIVAL

DOMENICA 18 DICEMBRE 2022
ROMA CHRISTMAS EDITION

DOMENICA 22 GENNAIO 2023
PIEMONTE DANCE EDITION

DOMENICA 29 GENNAIO 2023
MILANO WINTER DANCE

DOMENICA 5 FEBBRAIO 2023
BOLOGNA DANZA FESTIVAL

DOMENICA 12 FEBBRAIO 2023
TOSCANA LOVE EDITION

DOMENICA 19 FEBBRAIO 2023
SICILIA CARNIVAL EDITION

DOMENICA 26 FEBBRAIO
PUGLIA DANCE FESTIVAL

DOMENICA 12 MARZO 2023
POMPEI DANZA FESTIVAL

DOMENICA 19 MARZO 2023
GENOVA SPRING EDITION

Informazioni / Contatti
www.danzeitalia.it/calendario-concorsi-di-danza-internazionali-stage-internazionali

A PASSO DI DANZA. Rassegna a premi di classica, moderna, contemporanea, street e fusion

“A passo di danza”, la rassegna open di danza a premi è in programma nella giornata di domenica 11 dicembre 2022, nell’impianto Roman Sport City (Pomezia, Roma – Via Pontina Vecchia, Km 30).

Annunciati in giuria il ballerino, coreografo e regista di fama internazionale Damiano Bisozzi, la professoressa Maria Luisa Bossone, già prima ballerina e danzatrice classica, e la ballerina e coreografa di Street Dance di interesse internazionale Stefania Palmieri.

Per informazioni è possibile telefonare al numero 339.4320705 e visitare la pagina web sul sito Anmb.org/it/events/

Stefania Palmieri, Damiano Bisozzi e Maria Luisa Bossone

Convegni nazionali di ballo e danza a Milano e Firenze a novembre e gennaio

𝐔𝐍𝐀 𝐍𝐔𝐎𝐕𝐀 𝐄𝐑𝐀 𝐃𝐈 𝐋𝐈𝐁𝐄𝐑𝐀 𝐃𝐀𝐍𝐙𝐀
𝗗𝗼𝗽𝗼 𝗠𝗶𝗹𝗮𝗻𝗼 𝘀𝗮𝗿𝗮̀ 𝗹𝗮 𝘃𝗼𝗹𝘁𝗮 𝗱𝗶 𝗙𝗶𝗿𝗲𝗻𝘇𝗲

Domenica 20 novembre 2022 era in agenda a MILANO il Congresso Nazionale Ballo e Danza per il Settore Nord, con la presenza del presidente dell‘ANMB – Associazione Nazionale Maestri di Ballo e numerosi esponenti di ConfederDanza e delle maggiori organizzazioni italiane alleate e aderenti al movimento Freedom To Dance, “𝘱𝘦𝘳 𝘭𝘢 𝘭𝘪𝘣𝘦𝘳𝘵𝘢̀ 𝘥𝘪 𝘣𝘢𝘭𝘭𝘢𝘳𝘦 𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘣𝘢𝘭𝘭𝘢𝘳𝘦 𝘪𝘯 𝘭𝘪𝘣𝘦𝘳𝘵𝘢̀”.

Annunciato anche il prossimo appuntamento: si replica a FIRENZE, il 7 gennaio, per il Congresso Nazionale del Settore Centro (aperto a tutti, con partecipazione gratuita), organizzato grazie alla collaborazione dell’ANMB Toscana con il Comitato Regionale dell’OPES.

Per la prima data (Milano) vedi programma e news su Anmb.it: https://anmb.org/…/4fea73e9-f87b-49b8-b7fd-ad91b357648d

Per le informazioni sul secondo appuntamento visita la pagina web
https://anmb.org/it/events/f823b197-e684-4574-ba23-af6b4cdc08e8

OPEN. A UN PASSO DA NOI. Rassegna Over 30

Al Teatro Greco di Roma “OPEN – A un passo da noi”: la prima rassegna nazionale di danza over 30

A Roma in scena al Teatro Greco “OPEN. A UN PASSO DA NOI” prima rassegna nazionale di danza riservato a danzatrici e danzatori di almeno 30 anni.

Domenica 13 novembre 2022, con inizio previsto alle ore 17, il Teatro Greco di Roma ospiterà la prima rassegna nazionale con in scena esclusivamente ballerine e ballerini adulti, provenienti da tutta Italia. 

Accomunati dalla comune passione per la danza, appena sbocciata oppure riscoperta dopo anni di inattività – per motivi di studio, lavoro o famigliari – tutti i partecipanti sono stati riuniti dal progetto “Danzatore Insospettabile”, ideato da Valeria Pomba nel 2021.

https://teatrogreco.weebly.com/

EUPHORIA SPORTDANCE, gara a punteggio valida per la ranking IDSC

La manifestazione del 6 novembre – nel palasport di Spirano (Bg) – inaugura la serie di competizioni organizzate nel Nord Italia sotto l’egida della IDSC, il board “Italian Dance Sport Cooperation” formato da Anmb, Dsu, Fipd e Mids con la collaborazione di tutti gli enti di promozione sportiva convenzionati con le quattro associazioni di ballo e danza.

PROGRAMMA. L’evento è riservato alle danze di coppia (liscio, sala, standard, latine, caraibiche e argentine) di tutte le categorie e classi, a libera partecipazione. Il metodo di giudizio sarà l’innovativo ed esclusivo Dance Gold System e si ballerà su pista in parquet, con obbligo di calzature da ballo e salvatacchi.

ADESIONI. Le iscrizioni si effettuano online, sul sito www.movimentoitalianodanzasportiva.it. Per informazioni telefonare ai numeri 035.4872239 e 346. 7680801

IDSC, alleanza tra consociazioni nazionali di ballo e danza che operano nel Nord Italia per eventi condivisi e collaborazione organizzativa su più fronti

Il 7 gennaio a Firenze il CONVEGNO NAZIONALE BALLO E DANZA per il Settore Centro

CONVEGNO NAZIONALE BALLO E DANZA
A Firenze per il Settore Centro

Il prossimo incontro divulgativo e formativo organizzato dall’Associazione Nazionale Maestri di Ballo è in calendario nella giornata di sabato 7 gennaio 2023. Il programma dettagliato con il modulo di adesione gratuita è disponibile nel sito web dell’ANMB (LINK). Per tutti i partecipanti è previsto anche il pranzo ma i posti sono limitati, in base alla capienza della Sala Convegni (Sede regionale Toscana Coni / Sport e Salute) necessaria la prenotazione, compilando il modulo da inviare a anmb@anmb.net

Sabato 7 gennaio 2023
Sala convegni Sport e Salute Sede Coni Regione Toscana

Via Irlanda 5, Firenze

Dance  Master Party – Aperipranzo
offerto ai partecipanti

Cerimonia di premiazione
degli AMBASCIATORI ANMB nel Mondo

Programma
09.00 Accredito
09.30 Inizio Convegno – 1a Parte
13.00 Pausa Pranzo  
14.30 Inizio Convegno – 2a Parte

RELATORI

Pietro Luigi Petracca – Presidente Nazionale ANMB
“La Danza in Italia e l’inizio di una nuova era: nuove opportunità per il futuro”

Ivo Cabiddu – Giornalista – Rappresentante Confederdanza e Comunicazione ANMB
“La Danza e il Ballo e il Governo Italiano”

Simone Boschi – Dottore Commercialista  – Ordine dei Commercialisti
“La riforma del settore dello Sport e del Terzo Settore”

Massimo Carletti – Disabilità nel mondo della Danza
“Abilissimi in Scena: per una danza senza limiti”

Giuseppe Giordano – Mental Coaching Public Speaking , Leadership
“I segreti del successo nella Danza e nel Ballo”

Jacopo Tua – Comunicazione e social network – a cura di  A&C comunicazione
“Comunicazione nel Ballo e nella Danza”

OSPITI

Mario Migliolo – Presidente Regionale Toscana della Federazione Medici Sportivi del Coni.
Gabriele Pirrini  – Segretario Generale ANMB
Walter Santinelli – Presidente FITD
Stefano Santinelli – Rappresentante FITD
Antonio Contessa -Presidente FIPD
Gianluca Matarrese – Già Presidente FIPD
Davide Gabusi – Rappresentanza  MIDS
Roberto Proietti – Consigliere Nazionale ANMB
Fabio Valentini – Consigliere Nazionale  ANMB
Stefano Rossi – Delegato Regionale ANMB  Toscana – Opes Danza Toscana
Consuelo Rao – Presidente Regionale ANMB Lazio
Angelo Strizzi -Presidente Regionale ANMB Abruzzo Molise
Maurizio Rovacchi – Presidente Regionale ANMB Emilia Romagna
Vito Antonio Meraglia – Presidente Regionale ANMB Marche
Silvia Foschia – Presidente Regionale ANMB Liguria
Luana Fanni  -Delegazione Regionale ANMB Sanrdegna
Stefano Brunatti – Presidente Regionale ANMB Piemonte  e Valle d’Aosta
Andrea Fanasca – Consulta della Presidenza ANMB


INGRESSO GRATUITO e LIBERO
Modalità di Partecipazione

Prenotazione obbligatoria -Posti limitati
Per partecipare scarica il “modulo di partecipazione” e invialo a anmb@anmb.net
I posti a sedere garantiti sono 70, al raggiungimento del numero, non saranno accettate ulteriori richieste di partecipazione

Informazioni:
059820855 – 3401997750  – 3386383491
anmb@anmb.net – www.anmb.it

Organizzazione:
ANMB
ANMB Toscana
Opes Danza  Toscana

𝐂𝐎𝐍𝐕𝐄𝐆𝐍𝐎 𝐍𝐀𝐙𝐈𝐎𝐍𝐀𝐋𝐄 𝐁𝐀𝐋𝐋𝐎 𝐄 𝐃𝐀𝐍𝐙𝐀
A Milano per il Settore Nord

Il 20 novembre si è svolto un appuntamento importante a partecipazione gratuita sulle novità di maggiore interesse per scuole di ballo, maestri di ballo e insegnanti di danza. Le attività di sviluppo e supporto previste per il presente e nel futuro dall’ANMB e le relazioni degli esperti presenti con le indicazioni fondamentali da seguire in base alle nuove linee guida governative previste nella riforma dello Sport e del Terzo settore.

L’evento, con question time finale, è abbinato al 𝐃𝐀𝐍𝐂𝐄 𝐌𝐀𝐒𝐓𝐄𝐑 𝐏𝐀𝐑𝐓𝐘, festa dei Maestri di ballo, aperta a tutti, organizzata dalla Delegazione ANMB Lombardia in collaborazione con la Presidenza e il Consiglio Direttivo Nazionale dell’ANMB – Associazione Nazionale Maestri di Ballo, che nell’occasione ha consegnato i primi premi 𝐀𝐌𝐁𝐀𝐒𝐒𝐀𝐃𝐎𝐑𝐒 𝐀𝐍𝐌𝐁 𝐍𝐄𝐋 𝐌𝐎𝐍𝐃𝐎, recentemente istituiti e assegnati quale riconoscimento per alti meriti internazionali.

▷ QUANDO
𝗗𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗮 𝟮𝟬 𝗻𝗼𝘃𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲 𝟮𝟬𝟮𝟮

▷ DOVE
𝗕𝗮𝗹𝗲𝗿𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹❜𝗢𝗿𝘁𝗶𝗰𝗮 – 𝗩𝗶𝗮 𝗔𝗺𝗮𝗱𝗲𝗼 𝟳𝟴, 𝗠𝗶𝗹𝗮𝗻𝗼

▷ INFORMAZIONI
– Tel. 059.820.855
– Mob. 340.199.77.50
– Pagina web

▷ PRENOTAZIONI
tramite il modulo scaricabile dal sito Anmb da compilare e inviare a anmb@anmb.net entro il 10 novembre 2022, oppure telefonicamente chiamando il numero 059.820.855. La partecipazione non comporta alcun costo, ma il numero è limitato a 200 persone. L’organizzazione si riserva di accettare ogni singola richiesta.

PROGRAMMA CONVEGNO NAZIONALE
==============================
SETTORE NORD – MILANO, 20 NOVEMBRE 2022

PROTAGONISTI NEL PRESENTE E NEL FUTURO

Nuove linee guida governative: riforma dello Sport e del Terzo Settore

PROGRAMMAore 09.00 – Accredito partecipanti

ore 09.30 – Apertura convegno
ore 10.00 – 1a Parte: relazioni
ore 13.00 – Dance Master Party 
ore 15.00 – 2a Parte: approfondimenti e question time
ore 16.00 – Chiusura lavori

RELATORI
=======

Pietro Luigi PETRACCA, Presidente Nazionale ANMB
Piano di sviluppo del Movimento Ballo e Danza Nazionale

Christian ZAMBLERA, Tributarista, Commissione Fiscale CONI Lombardia
Nuove disposizioni sulle associazioni sportive dilettantistiche, riforma dello Sport e del Terzo Settore 

Ivo CABIDDU (moderatore), Giornalista e Segretario generale di Confederdanza
La Danza, il Ballo e il Governo Italiano, il futuro del nostro Settore 


OSPITI
=====

  • Antonio DI FURIA, Vice Presidente Nazionale ANMB
  • Gabriele PIRRINI, Segretario Generale ANMB
  • Antonio CONTESSA, Presidente Federazione Italiana Professionisti della Danza
  • Davide GABUSI, in rappresentanza di MIDS
  • Gianluca MATARESE, già Presidente FIPD
  • Stefano SANTINELLI, Federazione Italiana Tecnici Danza 
  •  Ilario SCARPA, consigliere nazionale ANMB e Coordinatore Triveneto
  • Gianni VENTURA, Consigliere Nazionale ANMB e Coordinatore Lombardia
  • Umberto CASATI, Consigliere Nazionale ANMB
  • Stefano BRUNATTI, Presidente Regionale ANMB Piemonte e Valle d’Aosta
  • Silvia FOSCHIA, Presidente Regionale ANMB Liguria
  • Maurizio ROVACCHI, Presidente Regionale ANMB Emilia Romagna
  • Sergio LARENTIS, Presidente Regionale ANMB Trentino Alto Adige